missione safa

Sito di informazione della missione di Safa dei Canonici Regolari Lateranensi

Progetto Mamme di Safa

Posted by missionesafa su marzo 9, 2007

Progetto Mamme di Safa

“Mamme in missione…mano nella mano con le mamme di SAFA”.

Un percorso prevalentemente al femminile, per il ruolo che riveste la figura femminile in Safà.

(della dottoressa Maria Gabriella De Simone, Associazione “Mamme di Safa”, Roma)

vedi scheda del progetto “mamme di Safa”

[rockyou id=68757549&w=426&h=320]

Partimmo nel Settembre 2004 insieme ai nostri due padri missionari Don Sandro e Don Alessandro verso l’Africa, verso quella terra da me molto amata ma sconosciuta. Sconosciuta ma presente nella mia coscienza e nella coscienza di molte di voi, per le sue difficoltà, per la sua “vera” vita, ma pericolosa, priva di supporti, di sostegni, di prevenzione, di cure e…condivisioni… Consci proprio di queste, la catena umanitaria, distante ma vicina, si è messa in cammino verso di loro, e per la mia particolare esperienza e la vostra, mie care mammine, abbiamo deciso di abbracciare parte della “vita” dell’Africa stringendoci alle donne in gravidanza ed alle nuove vite, i bimbi, della Safà. Quindi la raccolta fondi, i primi carghi, il mio volo verso la Safà, in rappresentanza di voi tutte/i, per aiutare, per dire loro, in qualche modo, “noi ci siamo!” La terra rossa, ma arida, il caldo afoso ed umido, i temporali con i facili “allagamenti”, i tramonti infuocati, la luna a tutto tondo con la sua luce chiara ed intensa, il silenzio interrotto dal canto del gallo, da qualche fuoristrada che anche se distante, là dove il rumore è quasi inesistente, diventava vicino, il vociare dei bimbi che trasportavano l’acqua, hanno fatto da cornice a quei volti, poveri della nostra tecnologia, dei nostri abiti, del nostro”perbenismo”, ma ricchi di amore,….scettici forse inizialmente, ma poi accoglienti ed ospitali.

 

• E’ inutile ribadire le condizioni igieniche in cui versano, anche e specialmente nel campo della sanità, inesistente come istituzione, ma attiva e fortemente voluta dai volontari che si affiancano umilmente a loro per dare un po’ di dignità.

• Queste nostre mamme africane necessitano di DIGNITA’, come donne, considerate nulla dagli uomini,che servono loro, che lavorano pesantemente nei campi, che “devono”, per cultura, mettere al mondo figli, possibilmente femmine, “per poter lavorare nei campi”, e non ascoltate né come comunità né come persona.

• Aiutarle, cosa si è fatto, cosa vogliamo fare……

• Il nostro aiuto nel 2005, ha permesso di seguire e partorire nel dispensario 229 donne, 25 hanno espletato il parto nei singoli villaggi.

• 10 sono stati i bimbi prematuri, ed i bimbi morti al momento del parto 5

• Il dato confortevole è che 1134 donne hanno avuto, pian piano, la possibilità di usufruire della “consultazione prenatale” e le nuove iscritte sono state 450

• I villaggi che usufruiscono del nostro sostegno sono la Scad, Peris-Con, Potò-Potò, Bernabeng, Kokombe, Moscou, Bokanga,Wale -Wal.

• Gli esami clinici sono stati 140.000, i parti 132.000, le cure farmacologiche 350.000

• Nel 2006 le consultazioni prenatali sono state 2.650 (circa mille in più), che vede ad oggi 732 donne in gravidanza, 499 parti con bimbi viventi a fronte di 9 bimbi nati morti

• Non ci sono stati decessi materni

• 593 donne in stato di gravidanza hanno usufruito di farmaci e medicazioni

• 15 donne sieropositive hanno partorito sotto terapia farmacologica

• La terapia di ferro viene somministrata sia in gestazione che in puerperio

• Ahimè due bimbi di madre sieropositiva sono morti a 13 e 17 mesi

• Non SOTTOVALUTIAMO le Diarree purtroppo altamente presenti nei piccini e frequente causa di disidratazione e morte

 

 

 

I risultati di laboratorio evidenziano un numero elevatissimo di malattie serie ed importanti, 588 i casi di sifilide ultimamente registrati, oltre a candida e forme di vaginiti da stafilococco, streptococco ecc.

Non possiamo non apprezzare l’attività svolta e le migliorie ottenute….ma basta?

No! Assolutamente no, necessita ancora molto impegno e coraggio.

Coraggio in noi, da trasmettere a loro per comprendere l’importanza che ha la cura fisica e psichica della persona.

Bisogna abbracciarle ancora più forte per far sì che anche in quel tipo di vita ”naturale” si possa vivere degnamente e dare la “VITA SANA”….

E’ ben marcata nella mia mente l’immagine del “dispensario”, luogo dove si arriva aggravati e si richiede aiuto…Fatiscente è dir poco, il cuore mi venne in gola e trattenni le lacrime per rispetto.

Non posso non pensare ad una giovane donna che aveva appena partorito ed al suo lamento…., affianco a lei un uomo affetto da tubercolosi ed ancora un’altra donna in preda ad una violenta emorragia da aborto.

Come si tutela la vita!!!! Io non ho avuto la possibilità di far molto, serve di più, più volontari, più esperti.

Materassi inesistenti, lerci ed infetti…..questo ha trovato quella piccola appena nata che si era appena affacciata alla vita, e non è la prima né l’ultima!!!

Ma loro stanno lì rassegnati o miti? Paurosi ed intimoriti sicuro!!

Nel periodo della mia permanenza, 47 giorni, ho osservato molto e cercato di entrare nella loro mente, nel loro cuore, di ascoltare il loro cuore, in una sola mattina ho controllato, dalle 9,00 alle 12,00, 59 gestanti, 2 di esse affette da nanismo ipofisario grave, eppure buone buone sono state in fila aspettando e rispettando il loro turno! non si è parlato molto, ma spero che i nostri cuori si siano detti qualcosa di più.

 

Il nostro impegno ha permesso le migliorie di cui sopra, ed i contributi sono qui riepilogati.

Come bilancio fino ad oggi.

Sarebbe bello poter continuare, ed aumentare sempre di più il nostro prendere per mano, favorendo così il proseguo di tale lavoro ed aiutando i bimbi, nella e per la loro tutela anche nel progetto “le jardin de Nicolò”.

Con 5,50 euro si può garantire l’assistenza ad una donna dall’inizio della gravidanza fino al primo mese di puerperio.

1,00 € è pari a 655,957 Franchi Africani (CFA) che corrisponde al loro reddito mensile

 

Le mamme romane abbracciano la vita delle mamme di Safà in tutta la loro realtà per camminare insieme su una strada che conduca ogni giorno di più verso il rispetto dei diritti umani….


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: