missione safa

Sito di informazione della missione di Safa dei Canonici Regolari Lateranensi

SERATA CON IL VESCOVO

Posted by missionesafa su febbraio 16, 2007

Vescovo Rino Perin

Stiamo attendendo l’arrivo di Monsignor Rino Perin, nostro vescovo, italiano, dell’Ordine Comboniano, da 11 anni vescovo di M’Baiki. Stasera soggiornerà qui alla missione di Safa perchè vuole incontrare le due nuove comunità, la nostra e quella delle suore dell’Alliance. Anche da loro ci sono nuovi arrivi, due Piccole Sorelle del Cuore di Gesù, la cui spiritualità s’ispira a quella di Charles de Foucault. Le due nuove suore sono Centrafricane e vivranno con le due suore francesi, Therèse e Annie, alcuni anni per una possibile loro inserzione definitiva nella missione.
Questo è in fondo lo scopo della nostra missione, e di tutti gli ordini in missione, o sacerdoti Fidei Donum: aiutare le giovani Chiese a costituirsi, rafforzarsi in attesa che un clero, o religiosi e religiose locali che possano coprire le esigenze della vita pastorale nelle diocesi.
Sarà una serata fraterna in attesa, domani, di andare con il vescovo a Bokopi per l’inaugurazione ufficiale della nuova cappella. Ci alzeremo prestissimo, lo facciamo tutti i giorni, alle 5.30 del mattino, e in viaggio, attraverso la foresta, speriamo di non incontrare alberi caduti, altrimenti l’ora e mezza può trasformarsi in un lungo e difficile viaggio. Alle 8.30 messa a Bokopi, splendido villaggio sul fiume Lobaye, un tempo ricercatissimo dai turisti per la caccia alle farfalle di ogni tipo…Ora direi, molto meno presenti. Comunque il villaggio rimane tra i più belli della regione. Lì una piccolissima comunità di cristiani cattolici ( molti i Neo-Apostolici), una sessantina di fedeli in un villaggio di circa 1500 abitanti. Un tempo i cristiani cattolici erano molto di più, ma la mancanza di una presenza sacerdotale per numerosi anni ha spinto numerosissimi fedeli ad associarsi ai Neo-Apostolici, attirati anche dalla figura carismatica di un catechista che probabilmente vedeva nella nuova avventura da lui guidata qualche ritorno personale in termini economici.
Va detto però che la costruzione della piccola cappella vuole essere uno sprone ai cattolici ad impegnarsi di più nella pastorale, visto anche che diversi nostalgici vogliono ritornare.
La nuova cappella ( 15x7m) è stata costruita in due anni, vuoi a causa delle difficoltà di trasporto, sempre più difficili in stagione delle piogge, quando la strada è impraticabile e tutto deve essere trasportato in piroga, vuoi perchè abbiamo spesso interrotto i lavori perchè i fedeli non volevano partecipare con il loro sforzo alla costruzione. Condizione indispensabile, per noi tutti, è che ci sia un apporto lavorativo ai progetti per mettere fine all’assistenzialismo di cui i nostri fedeli ancora soffrono molto, e condurli ad una presa di coscienza che molte cose, spesso ritenute, impossibili, con la collaborazione di tutti sono fattibili. Non si cerca la perfezione, ma la comunione, anche se fare bene è già di per sè educativo. Fare cose semplici che possano essere sostenute nel tempo, conservate.
Di ritorno, domani, subito al lavoro per preparare la celebrazione dei battesimi a Saguila, dove 11 catecumeni domenica daranno compimento al loro cammino di preparazione.Nello stesso giorno essi riceveranno la prima comunione, e poi, se desiderano continuare per un anno, potranno prepararsi alla cresima.
La vita scorre veloce, le giornate sono sempre più brevi se si guarda quello che c’è da fare…Yéke Yéke! (piano piano).

Annunci

3 Risposte to “SERATA CON IL VESCOVO”

  1. francescoi said

    Nuove foto in “kukuru” e “serata con il vescovo”. Guardare per credere!

  2. franco said

    Ciao Sandro, ciao Mauro, purtroppo qui si va sempre di corsa, anzi, avete presente il gatto Silvestro dei cartoni animati inseguito da un rullo compressore? Ecco io sono il gatto Sivestro che deve correre forte e mai rallentare per non essere schiacciato dal rullo compressore che è la parrocchia. Per come è impostata ora la parrocchia sono travolto dalle strutture e dal complesso meccanismo organizzativo, per niente si chiama complesso monumentale di s.agnese.
    Vengo al dunque. Voi come state? tutto bene?
    Avrei bisogno urgentemente dei progetti dell’asilo che avete in mente di costruire per cominciare a parlarne ora alla parrocchia. E poi, non mi ricordo come si chiama quel giovane signore di S.Giuseppe che si è impegnato per l’asilo per poterlo intitolare asuo figlio che è morto qualche anno fa. Sai dirmi il nome e il numero di telefono o la mail.
    Ora devo scendere in chiesa per la messa. Vi saluto e spero di sentirci con calma.
    Ciao
    franco

  3. Ciao don Franco, grazie per aver trovato un sec tra le varie incombenze della monumentale Sant’Agnese per poter chiedere informazioni per noi. Abbiamo giá contattato Giovanni, che ha accolto molto positivamnete la nostra proposta di utilizzare il nostro matrimonio per raccogliere fondi da destinare alla costruzione dell’asilo nido. Abbiamo ricevuto un bel po’ di foto da Giovanni, e Matteo le sta riordinando per inserirle nel nostro sito http://www.sole-luna.eu Ci é venuta una voglia di andare ad accarezzare di persona tutti quei bambini e siamo sempre piú convinti del, e coinvolti nel, progetto! Speriamo che i nostri invitati siano generosi! Buona Domenica a tutti, vicini e lontani. Oggi abbiamo ricevuto a Messa i semi di grano da piantare perché muoiano e portino frutto…un messaggio benaugurante per il nostro (ormai prossimo) matrimonio: speriamo che porti tanti buoni frutti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: