missione safa

Sito di informazione della missione di Safa dei Canonici Regolari Lateranensi

Donne e Bambini

Posted by missionesafa su gennaio 8, 2007

 

Le vittime più numerose dell’AIDS

In Africa, l’HIV colpisce di più le donne: per 10 uomini colpiti dal virus ci sono 13 donne sieropositive e la distanza tende ad aumentare. Inoltre le donne africane vengono contagiate più precocemente rispetto agli uomini e sono soprattutto le donne a soccombere per povertà, violenza ed abusi; molte sono allontanate dai posti di lavoro, rifiutate da amici e familiari e persino scacciate dai mariti e dai propri figli.

Ogni minuto, nel mondo, un bambino muore per malattie correlate all’AIDS, un altro viene contagiato dall’HIV e 4 ragazzi – tra i 15 e i 24 anni – diventano sieropositivi.

Nell’Africa subsahariana -la regione più colpita al mondo – si trova più del 60 % del numero totale dei sieropositivi e più dell’85 % di tutti i bambini che hanno contratto il virus, anche se gli abitanti della regione costituiscono poco più del 10% della popolazione mondiale. Su 10 bambini resi orfani dall’AIDS, 8 appartengono all’Africa subsahariana. Si stima che entro il 2010, in Africa,ci saranno 18,4 milioni di orfani a causa dell’HIV. Per tali bambini i rischi di denutrizione, malattie, abusi, lavoro minorile e sfruttamento sessuale sono ancora più gravi che per i bambini orfani per altre cause. Inoltre devono subire le discriminazioni ed il disprezzo che sono spesso associati all’AIDS, trovandosi di conseguenza nell’impossibilità di ottenere un’istruzione, un alloggio.

Nell’Africa subsahariana l’epidemia sta demolendo ogni residua speranza di sviluppo economico futuro. L’AIDS, inoltre, ha fatto diminuire le aspettative di vita degli Africani, scese fino a circa 35 anni.

Tre progetti per la missione di Safa, di cui due già concretizzati , si prefiggono di sostenere le donne e tra queste in particolare le sieropositive:

PROGETTO “ MAMME DI SAFA”

Il progetto segue e sostiene le mamme per tutto il tempo della loro gravidanza fino a 45 giorni dopo il parto. Tra le mamme ce ne sono molte sieropositive. A tutte vengono assicurati esami prenatali,un regolare trattamento antimalarico e a base di ferro, il parto gratuito. Alle sieropositive viene dato un trattamento al momento del parto ed una cura con Bactrim dall’ottavo mese di gravidanza. Anche il neonato riceve una terapia con Bactrim dal sesto mese fino al 18°.

PROGETTO “ADOTTA UNA MAMMA”

L’adozione di una mamma può garantire un anno di lavoro e tanta dignità ad una donna.

LABORATORIO DI ANALISI E CURA PER GLI AMMALATI DI AIDS

Nel laboratorio si eseguono i tests per la sieropositività a uomini e donne (anche donne incinte). Ai sieropositivi viene somministrata una terapia generica a base di Bactrim. Ai più poveri viene dato anche un periodico aiuto alimentare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: