missione safa

Sito di informazione della missione di Safa dei Canonici Regolari Lateranensi

Archive for 8 gennaio 2007

7 gennaio 2007 – Bonne année… YEKE YEKE

Posted by missionesafa su gennaio 8, 2007

Safa, 07.01.07

le tredici donne adottate dalla missione

(le tredici donne adottate dalla missione di Safa)

Bonne année, bonne année, bonne année…..

Fino a febbraio sarà il saluto di tutti.
Sono state notti difficili, dal clima freddo ristoratore è vero, ma siamo a corto di sonno.
I Bambini cominciano alle 18.00, alle 20.00 subentrano gli adulti e i giovani, i tam tam da ritmi frenetici sembrano fare da sonnifero, ma le grida di gioia interrompono ogni tentativo di riposo.
La gioia è grande, eppure niente di speciale, tutto e solamente danza per salutare il nuovo anno. Ma forse si vuole solo sperare un po’ di più e non morire dentro le sofferenze.
E’ stato un Natale semplice, fatto di celebrazioni gioiose e niente di più…forse ci si è permesso un pezzo di carne per un giorno di festa, forse qualche caramella, o nuova camicia, o nuovo look ha dato quel di più necessario…
Se interpreto bene: sarà certo un anno migliore, questo forse è l’unica verità che risuona dai loro canti. Certo sarà un anno migliore.
Ma già si ritorna ai campi, è tempo di bruciare la sterpaglia secca, il fuoco farà uscire qualche animale…i bambini sono pronti..stasera si mangia un po’ di carne, ma non deve mancare il GOZO (la manioca)..niente ha sapore senza di lei.
Si ritorna ai campi, bisogna prepararli…tra tre mesi ritornala pioggia, e allora la semina…C’è ancora tempo!!! No, il lavoro è duro,fa caldissimo, gli strumenti di lavoro sono vecchi e rudimentali..Ma saremo pronti…
Ragiono con loro mentre vedo tornare i bambini a scuola. Le classi sono zeppe..la prima elementare: 120. Vengono da tutti i villaggi…Ma cosa vuoi imparare in una classe così…e forse ieri, per la festa, l’insegnante ha bevuto, lo hanno visto i ragazzi, ubriaco sulla strada di Saguila…Si ritorna a casa, non ce l’ha fatta a venire a scuola…Ma l’anno prossimo avremo altre scuole, altri insegnanti. Sarà un anno certamente migliore!
Sabato 6 gennaio abbiamo ufficializzato l’inizio delle CEB ( Comunità Ecclesiali di Base), sono tredici in tutta la parrocchia, c’è stata una formazione per i responsabili con lauto pranzo…Ora al lavoro per cercare di animare queste comunità…Pur inserite nel progetto pastorale parrocchiale, avranno una loro autonomia, anche economica…Qualcuna ha già cominciato qualche progetto di autofinanziamento…Il cammino è quello giusto, ma ci sarà da lavorare, soprattutto nel campo della formazione dei responsabili e dei catechisti.
Oggi, 8 gennaio, riunione decanale a Mbata. Tema: l’anno della Bibbia. Ogni parrocchia ha già il suo progetto ma faremo anche qualcosa insieme: tre incontri ( quaresima, pentecoste e Ottobre missionario) per formare i catechisti sulla Lectio divina, al fine di aiutarli ad interiorizzare la Parola di Dio. A loro volta dovranno formare i responsabili dei gruppi e via di seguito…
Progetti: creare dei centri di ascolto della Parola di Dio nelle comunità, nei villaggi.
Per quanto ci riguarda, abbiamo puntato sulla formazione dei catechisti vecchi e nuovi tutta incentrata sullo studio della Bibbia. Crediamo che poi nella catechesi possa passare una sensibilizzazione maggiore per l’ascolto della parola.
YEKE YEKE,piano piano…Sono tornato alle 16.00, ultime attenzioni per la preparazione della notte, KOBE ( cibo) per i maiali, e una bella doccia. Ci vuole!

Sandro

Annunci

Posted in Festività, Istruzione, Lettere da Safa, Vita quotidiana | Leave a Comment »

Missione: andare e fermarsi

Posted by missionesafa su gennaio 8, 2007

GV 1, 38-39
Gesù allora si voltò e, vedendo che lo seguivano disse: “Che cercate?”.

Gli risposero: “Rabbì, dove abiti?”.

Disse loro: “Venite e vedrete”.

Andarono dunque e videro dove abitava e quel giorno si fermarono presso di lui.

Nell’omelia del 4 gennaio 2006 a Piedigrotta, Don Mauro Milani, in partenza per Safà, ha sottolineato come la missione prima di essere “andare” è fermarsi e vedere il volto di Gesù in tutte le realtà che ci circondano; è fermarsi a capire, comprendere, condividere.

Posted in Centrafrica | Leave a Comment »

Progetto formazione insegnanti

Posted by missionesafa su gennaio 8, 2007

Scuole in costruzione:

Villaggi di Saguila e Moscou (SAFA), regione Lobaye – Repubblica Centro Africana (RCA)

Il progetto prevede:

• La formazione di 12 insegnanti per l’istruzione nella scuola primaria con corsi di pedagogia, psicologia dell’età evolutiva, formazione per l’educazione ai diritti dei bambini, metodologia e didattica delle discipline (francese, storia, geografia, matematica….)

• Corsi intensivi per una più adeguata formazione degli insegnanti che già operano nell’attuale scuola del Villaggio di Bernabeing per migliorare la conoscenza della lingua francese e la metodologia delle diverse discipline e introdurre l’educazione ai diritti dei bambini.

La formazione in loco sarà affidata ad un’equipe che si è già occupata dell’alfabetizzazione degli adulti con risultati soddisfacenti.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Centrafrica | Leave a Comment »

Sacramenti e solidarietà

Posted by missionesafa su gennaio 8, 2007

Nel 2004, la parrocchia di Piedigrotta di Napoli ha adottato il progetto di costruzione di una scuola a Safà (fino al 2006 con le sue strutture, dal 2007 con i suoi “maestri”, attraverso un progetto di formazione in corso di preparazione). Diverse sono state le iniziative: eventi come la vendita di prodotti equo-solidali, la vendita di dolci fatti in casa, concerti, donazioni individuali, libretti solidali e bomboniere solidali

In questa sezione raccogliamo le notizie su quei gesti di solidarietà che sono collegati ad un momento della vita di fede.

Potete leggere i nomi di chi, nella Parrocchia di Piedigrotta, decidendo di vivere con sobrietà un sacramento, nello stesso tempo ha messo “un mattone” per questo progetto.

Sono offerte che hanno permesso a queste persone di vivere in modo solidale il momento in cui si accostavano ad un sacramento.

CHIUNQUE VOGLIA ADERIRE AL PROGETTO, scriva a anna_dipriscoCHIOCCIOLAtin.it

– Hanno rinunciato alle BOMBONIERE e donato il corrispettivo alla Missione:

->Gli sposi:

Michele e Alessandra Angelo (6 aprile 2006, Parrocchia San Giorgio Martire in San Giorgio a Cremano)

Mario e Cristina Aversano (15 luglio 2006, Parrocchia S.Maria di Piedigrotta).

->La prima comunione di:

Cristina (6 giugno 2004). La piccola Cristina di Napoli, al posto delle bomboniere, ha preferito regalare, a chi l’ha festeggiata, il ricordo di un gesto di solidarietà, cioé la sua offerta per la scuola di Safà.

-Hanno regalato i propri risparmi:

->I bambini di Piedigrotta, il giorno della loro prima comunione (22 e 29 maggio 2005), per la costruzione della scuola a Safà, e hanno aggiunto “un mattone” alla costruzione.

->Andrea Flocco, il giorno della sua cresima (2007), per la formazione di un maestro.

->Guido e Olimpia il giorno del loro matrimonio (oltre a scegliere il “libretto di nozze solidale” – vedi sotto) hanno regalato altri 4 mattoni per la scuola ed hanno sensibilizzato i loro invitati al progetto missionario: gli invitati hanno regalato così altri “mattoni”.

– Hanno scelto le BOMBONIERE SOLIDALI“:

Serghei Polichetti (prima comunione: 13 maggio 2007)

Chiara Aversano (battesimo: 15 luglio 2007)

bomboniera solidale comunione

– La scelta di sobrietà del “LIBRETTO di nozze SOLIDALE“:

esterno libretto nozze solidale retro libretto nozze solidale avorio immagine esterno libretto b

(copertina avorio con Basilica) (copertina bianca con iniziali degli sposi)

libretto nozze prima pagina avorio immagine prima pagina b libretto nozze consenso e fedi

(interno: prima pagina avorio e bianco) (interno: consenso e scambio fedi scritti a mano)

Il ricavato delle offerte per i LIBRETTI SOLIDALI è interamente destinato alla solidarietà con la missione: i volontari offrono gratuitamente il proprio lavoro di manodopera permettendo così che gli unici costi trattenuti siano quelli di una stampante e della carta, anch’esse scelte nella prospettiva di semplicità e sobrietà. I volontari inoltre si offrono di aiutare e consigliare gli sposi circa le scelte della celebrazione delle proprie nozze. Ciascuna offerta ha costituito perciò un mattone per la scuola di Moscou -Safa- (sposi 2005-2006), un mese di formazione per un maestro centrafricano -scuole di Saguila e Moscou, Safa- (sposi 2007)un mattone per la scuola di Paris-Congo (sposi 2008-2010) e per la scuola della Scad (sposi 2011).

Un mensile di consumo critico del Trentino “Cooperazione consumatori” , ha pubblicato nel mese di ottobre 2007, l’articolo “Appunti di (giuste) nozze”, che è un’utile sintesi di quanto oggi si può fare per “nozze eque e solidali”. E’ stato scritto da una giovane coppia di Roma che tra l’altro ha “adottato” come lista di nozze la costruzione dell’Asilo Nicolò di Safa (Lucia e Matteo Rizzolli). E parla anche dei nostri “libretti di nozze solidali”. Per leggerlo in PDF : http://www.saittn.it/sait/articoli/200710_P20-21_Appunti.pdf

Il libretto è formato A5 composto da 20 pagine in cui includiamo tutte le parti principali della messa di nozze: noi vi consigliamo questo taglio sia in un’ottica di “sobrietà” sia in un’ottica ecologista … cerchiamo di abbattere meno alberi possibile… ;-)

VUOI anche TU i “libretti solidali” per le tue nozze? contattaci scrivendo QUI (se non vuoi che venga pubblicato, specificalo) o scrivi a anna_dipriscoCHIOCCIOLAtin.it  . Leggi i commenti di chi ha scelto i nostri libretti solidali. Possiamo vederci di persona se abitate a Napoli o a Roma, oppure per e-mail o telefono (poi se non potete ritirarli in queste città possiamo organizzarci con un corriere o con paccocelere di poste italiane, che è una soluzione abbastanza “sobria”-economica e efficace).

Per fare il libretto (con noi o da soli) potete usare il nostro materiale per decidere le parti del nuovo rito del matrimonio, la prima lettura, la seconda lettura, il salmo e il vangelo.

Ecco chi ha aderito a questa iniziativa solidale (molti ci hanno contattato scrivendo su questo sito web, nei riquadri in fondo “commenti-lascia una risposta” !):

-> Messe di trigesimo

Maria Fara, ottobre 2007

-> Messe di anniversario di matrimonio con un libretto di nozze solidale:

Angelo e Patrizia : 25 aprile 1981 – 25 aprile 2006

Mario e Maria: 21 giugno 1956 – 21 giugno 2006

->Messe di nozze (179) celebrate soprattutto a Napoli a Piedigrotta ma anche alla Chiesa di Santa Maria del Parto, al Santuario Santa Lucia a Mare, alla Parrocchia della SS.Trinità a Via Tasso, alle Chiese di S.Luigi Gonzaga, S.S. Ascensione a Chiaia, S.Maria delle Grazie a Capodimonte, San Pasquale a Chiaia, S.Vitale Martire, S.Pietro a Majella, Padri Dehoniani a Marechiaro, S.Lucia al Monte, Sant’Antonio a Posillipo, Duomo, S.Francesco di Paola, Chiesa della Resurrezione, Santuario di San Giuseppe, Chiostro di San Francesco, Buon Pastore, Parrocchia S.Francesco ma anche a Torre del Greco (Napoli) Sant’Alfonso al Colle, Pozzuoli (Napoli) Madonna del Carmine e San Pasquale Baylon, a Sorrento (Napoli) alle Chiese Sant’Antonino e San Francesco e al Santuario Maria S.S. del Carmine, a Roma alla Chiesa di S.Francesco a Somaini, a Maiori (Salerno) S.M. Assunta Erchie, a Raito (Salerno) Chiesa di Santa Maria delle Grazie, a Cimitile (Napoli) San Felice in Pincis, a Giovinazzo (Bari) Cattedrale Santa Maria Assunta, a Sannicandro (Bari) Santuario del Beato Giacomo, a Campo Calabro (Reggio Calabria) Parrocchia Santa Maria Maddalena, a Reggio Calabria S.M. Rosario, a Capua (Caserta) Sant’Angelo in Formis, a Lucca San Michele in Foro, a Cosenza San Michele, Coste di Maser (Treviso) Chiesa di San Tommaso.

Ecco gli “sposi solidali”:

–>> LEGGI I LORO NOMI

o

–>> VEDI LE LORO FOTO

Posted in bomboniere solidali, Libretti di nozze solidali, Sostegno missionario | Contrassegnato da tag: , | 101 Comments »

Donne e Bambini

Posted by missionesafa su gennaio 8, 2007

 

Le vittime più numerose dell’AIDS

In Africa, l’HIV colpisce di più le donne: per 10 uomini colpiti dal virus ci sono 13 donne sieropositive e la distanza tende ad aumentare. Inoltre le donne africane vengono contagiate più precocemente rispetto agli uomini e sono soprattutto le donne a soccombere per povertà, violenza ed abusi; molte sono allontanate dai posti di lavoro, rifiutate da amici e familiari e persino scacciate dai mariti e dai propri figli.

Ogni minuto, nel mondo, un bambino muore per malattie correlate all’AIDS, un altro viene contagiato dall’HIV e 4 ragazzi – tra i 15 e i 24 anni – diventano sieropositivi.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Centrafrica | Leave a Comment »